IL CLUB DEI TIFOSI DELL' AS ROMA A CHIUSI SCALO (SI)
 
La Roma ad Unicredit
 
     
  Dopo tanto è arrivata l'ufficialità del passaggio della AS ROMA nelle mani di Unicredit.
Prima di ogni cosa voglio ringraziare la famiglia Sensi per tutto quello che hanno fatto per la Roma. Anche io nel recente passato ho criticato la gestione, in particolare della Presidentessa Rosella e di certo non posso nascondere la mia amarezza nel pensare che forse avremmo potuto scrivere un finale diverso a questa storia.
Ma allo stesso tempo non posso dimenticare che dopo l'arrivo di Franco Sensi la Roma ha sempre avuto un ruolo da protagonista in Italia e ci siamo fatti rispettare anche in Europa. Abbiamo vinto 1 Scudetto, 2 coppe Italia e 2 Super Coppe Italiane e se è vero che con Capello almeno uno scudetto lo abbiamo perso noi, è anche vero che in questi anni senza il "vento del nord" probabilmente avremmo vinto qualche Scudo in più.
Per questo dico grazie ai Sensi.
Adesso si scriverà una nuova pagina della nostra storia ed io ho la mente molto confusa.
Cosa dobbiamo aspettarci? Credo che molti tifosi della "maggica" in questo momento abbiano il mio stesso stato d'animo, un mix di paure e speranze. Ci sarà un compratore per la nostra amata Roma? E soprattutto sarà in grado di darci quella stabilità economica necessaria per essere davvero protagonisti con le prime in Italia ed in Europa? Oppure ci dobbiamo aspettare la vendita dei giocatori che hanno più mercato per far rientrare il debito di Unicredit?
A me non interessano le parole, le interviste ed i comunicati dei quali sono veramente stanco, negli ultimi anni i tifosi per stare dietro alle vicende della Roma hanno studiato da commercialisti, da avvocati, giudici e banchieri. Adesso basta. Ridateci la Roma, il calcio giocato e la voglia di essere Tifosi e niente di più.
FORZA ROMA
Simone